Tokheim sceglie GetYourBill per la fatturazione elettronica nelle stazioni di rifornimento

Pronti per la rivoluzione del 1° luglio, la fattura elettronica arriva in tutta Italia

Chiedere ed emettere la fattura elettronica nelle stazioni di servizio sarà ancora più facile, grazie all’accordo appena siglato tra Ultroneo e Tokheim Sofitam Italia. Leader nella fornitura di soluzioni per la vendita del carburante, sceglie di integrare GetYourBill con i propri sistemi di pagamento presso il piazzale.

Grazie all’intesa, i clienti Tokheim hanno l’opportunità di adeguarsi, senza complessità, all’entrata in vigore dell’obbligo di fatturazione elettronica per le cessioni di carburanti, effettivo a partire dal 1° luglio 2018 (Legge di Bilancio 2018) e che prevede, come criterio di validità, il pagamento tramite carta di credito/debito del corrispettivo indicato in fattura.

GetYourBill è un software che si integra con il sistema di pagamento self service OPT Crypto-VGA di Tokheim. L’emissione della fattura elettronica è semplice e veloce, basta inserire la Partita IVA o il codice personale Get Your Bill al terminale self service.

In pochi secondi, il sistema recupera i dati anagrafici del cliente, e gestisce la fatturazione, inviando le informazioni all’intermediario perché inizi il processo di trasformazione in fattura elettronica. Contemporaneamente, una copia del documento viene stampata su uno scontrino e salvata in cloud, a disposizione di esercente e cliente.

Lo stesso meccanismo vale nelle stazioni di servizio presidiate, in questo caso l’esercente deve solo inserire sul sistema Fuel POS di Tokheim la Partita IVA o il codice GetYourBill del cliente.

Il marchio Tokheim, parte del gruppo Dover Fueling Solution offre da oltre un secolo le proposte più all’avanguardia per la gestione del piazzale di rifornimento, ed è uno dei principali produttori mondiali di erogatori e pompe di carburante, sistemi di gestione automatica delle vendite, terminali di pagamento, dispositivi multimediali ed è leader nelle soluzioni per le stazioni di rifornimento non presidiate.