Ragazza accetta pagamento su cassa in enoteca

Da dicembre 2018 Simphony POS (Point of Sale System), il gestionale di Oracle per la gestione di hospitality e ristorazione conosciuto in tutto il mondo, integra GetYourBill come soluzione per la fatturazione elettronica.

Simphony POS trasforma il management del punto ristoro di ogni dimensione: un solo strumento per monitorare e svolgere in tempo reale le attività più disparate, dalla gestione del menu alla sorveglianza del locale, e grazie a GetYourBill, alla corretta e rapida emissione della fattura elettronica con un sostanziale miglioramento dell’esperienza cliente nei momenti di flusso intenso. 

A distanza di un anno dalla nascita di questa preziosa partnership, abbiamo intervistato Giuseppe Rizza, Team Leader Sales Oracle F&B.

Ci racconti come è nata e di cosa si occupa la divisione Food&Beverage di Oracle.

La divisione F&B di Oracle è nata circa 5 anni fa ed è legata a un’acquisizione da parte di Oracle della società Micros, al tempo leader mondiale nell’hospitality.  Da questa acquisizione, Oracle ha creato una divisione conosciuta come “Hospitality” – che copriva sia il mondo degli hotel che il mondo del F&B – in seguito scissa in due.

Da circa un anno e mezzo una delle due divisioni si occupa esclusivamente di Food&Beverage: si parla di ristorazione, entertainment e parchi a tema, sia quick service che luxury.

Food & Beverage è un giovane ramo della famiglia Oracle ma ha acquisito il know-how di Micros e la sua esperienza quasi trentennale nel settore.

Come è avvenuto l’incontro con GetYourBill?

Il primo incontro con GetYourBill è avvenuto quasi due anni fa ed è nato principalmente per offrire dei servizi sulla fatturazione quando non si parlava ancora di fatturazione elettronica.

L’idea era di offrire un servizio diverso rispetto a quello classico Oracle, per quanto riguarda la tematica fiscale. Questo perché, tendenzialmente, Oracle si focalizza sul core del prodotto e sulle potenziali varie localizzazioni o fiscalizzazioni, che la strategia tende a integrare: soluzioni locali che possano offrire servizi con un valore aggiunto rispetto a una soluzione centralizzata di tipo mondiale.

Abbiamo inizialmente cercato di capire se GetYourBill potesse essere una soluzione adeguata per coprire un certo tipo di esigenze dei nostri clienti e la decisione di integrare GetYourBill ha subito un’accelerazione importante con l’entrata in gioco la fatturazione elettronica.

Il motivo è abbastanza semplice: la clientela di Oracle F&B in Italia è principalmente composta da catene di media grandezza non altamente strutturate, per cui può essere difficile adeguarsi in autonomia alla normativa fiscale, che richiede la scelta di un intermediario e l’integrazione tra diversi sistemi per la gestione del locale.

GetYourBill ci permette di offrire a questi clienti un plug-and-play o una soluzione già integrata con il nostro sistema Oracle, che permetta loro di adempiere ai requisiti fiscali.Sostanzialmente il nostro partner di riferimento per la fatturazione elettronica è GetYourBill, con cui abbiamo concordato un pricing ad hoc per i nostri clienti.

Oracle ha fornito un servizio di interfacciamento con GetYourBill nella base del layer fiscale italiano [N.d.R. termine tecnico che descrive il modulo ricomprendente tutte le funzionalità connesse con la fiscalità], per cui al momento dell’aggiornamento del layer siamo stati conformi sia alle stampanti RT di nuova generazione, sia alla fatturazione elettronica.

GetYourBill offre un pacchetto per il flusso completo della fatturazione elettronica – dall’XML alla conservazione sostitutiva a norma per 10 anni del documento fiscale – comprensivo di contrattualizzazione con l’intermediario ma, chi lo preferisce, può scegliere l’intermediario in autonomia. Il 90% dei clienti ha aderito alla prima soluzione, la più pratica.

Quali sono i punti di forza di GetYourBill, secondo lei?

Uno dei punti di forza di GetYourBill è sicuramente l’offerta al cliente di un servizio completo, ponendosi come intermediario e problem solver per quanto riguarda eventuali scarti o smarrimento di dati.

Un altro punto apprezzato dai nostri clienti è l’anagrafica centralizzata – e non locale – delle altre aziende. Di conseguenza, la probabilità di commettere errori in fase di inserimento anagrafica è praticamente azzerato.

Inoltre, il tempo di attesa in cassa è decisamente diminuito perché è possibile emettere una fattura nel giro di pochi secondi.

Ci sono novità in cantiere su Simphony POS?

Vogliamo che Symphony sia un sistema aperto ad offrire soluzioni alle nuove problematiche e alle esigenze di mercato, come è successo per la fatturazione elettronica e GetYourBill.

Oggi, ad esempio, stiamo integrando – sempre con l’aiuto di GetYourBill – sistemi di pagamento al tavolo con l’ausilio di Smart-POS PAX; sfruttando i nuovi POS bancari intelligenti riusciamo a offrire molti più servizi rispetto a una volta.

Inoltre, stiamo integrando Symphony POS con tool innovativi ormai richiesti nel mondo della ristorazione, come:

  • integrazione con Deliveroo, per avere gli ordini direttamente in cassa senza doverli imputare manualmente;
  • possibilità di fare ordini on-line (è il cliente a gestire l’ordine sia dentro che fuori dal locale);
  • possibilità di avere un’analisi dei dati molto veloce e interattiva. In tempo reale siamo in grado di fornire, tramite app, tutte le informazioni riguardo a quello che sta succedendo nel locale, fino ad arrivare al dettaglio del singolo scontrino.

Possiamo offrire questi servizi grazie alla struttura basata sul Cloud ed è su quella piattaforma che vogliamo portare tutti i nostri servizi. I vantaggi in termini di costo sono ovvi per il cliente, che non deve mantenere alcun tipo di struttura tecnologica e non deve fare investimenti importanti una tantum. Si esce dall’ottica di ridurre al minimo i grandi investimenti e si entra in quella di ragionare su costi ricorrenti e finanziare l’investimento dalla base, soprattutto in tema hardware. Ultimamente stiamo cercando di lanciare un servizio che si basa sul noleggio dell’hardware e, nel momento in cui la tecnologia diventa obsoleta, verrà sostituita con una più innovativa. Quindi il cliente deve concentrarsi solo sul business e lasciare la parte tecnologica ad Oracle.

Print Friendly, PDF & Email