Obicà, prodotti di Mozzarella di Bufala Campana DOP per portare l'eccellenza della gastronomia italiana nel mondo

Intervista a Giuseppe Procopio, CFO del gruppo

“Il primo mozzarella Bar di Roma e probabilmente il primo della storia”. Così il New York Times ha definito Obicà Mozzarella Bar, un progetto di ristorazione italiana che colloca la Mozzarella di Bufala Campana DOP al centro della propria proposta gastronomica.

Dal 2004, Obicà esporta eccellenza gastronomica in tutto il mondo, grazie a oltre 20 ristoranti localizzati in Europa, Stati Uniti e Giappone, caratterizzati da ambienti dal design estremamente curato, essenziali, accoglienti e stimolanti.

Da inizio 2019, Obicà ha scelto GetYourBill come soluzione per la fatturazione elettronica; Giuseppe Procopio, CFO del Gruppo Obicà, ci racconta il perché di questa scelta.

In 15 anni l’espansione del gruppo Obicà, che oggi conta oltre 20 punti in tutto il mondo, è stata notevole. Come si è evoluta e quali elementi hanno contribuito alla vostra crescita?

L’anno fondamentale per Obicà è stato il 2010, anno in cui il gruppo è stato assorbito dal fondo di private equity inglese NEO Investment Partners, che ha creduto nel progetto supportandolo sia a livello manageriale che economico, investendo nell’idea e nel brand.

L’ingresso del fondo nella proprietà ha avviato la fase di espansione, con particolare riguardo all’estero. Attualmente il gruppo è presente in tre mercati principali: italiano (Roma, Milano, Firenze e Palermo), inglese (Londra)  e americano (New York e Los Angeles).

In questi mercati i ristoranti vengono gestiti direttamente, mentre in Giappone operiamo attraverso un franchisee locale. La rete in franchising conta oggi cinque ristoranti con un sesto in apertura nella prima metà del 2020.

Il gruppo ha chiuso il 2019 con più di 40 milioni di fatturato e con circa 600 dipendenti in tutto il mondo.

Un nostro grande punto di forza è l’identità del brand, molto percepita all’estero, dove l’italianità è rappresentata dalla nostra offerta gastronomica.

La nostra filosofia è quella di mantenere l’integrità dei prodotti, trasformandoli ed elaborandoli il meno possibile. Al centro della nostra offerta c’è la Mozzarella di Bufala Campana DOP, che viene abbinata ad altre eccellenze italiane.

Con la semplicità e la qualità dei prodotti che selezioniamo cerchiamo anche di essere ambasciatori nel mondo del Made in Italy.

Ci sono state innovazioni tecnologiche hanno facilitato questo processo? Ce ne sono state altre che hanno rivoluzionato il rapporto con la vostra clientela?

Sicuramente l’uso di EPOS System evoluti ha facilitato la diffusione del know-how aziendale. Ad esempio, utilizziamo lo stesso sistema Oracle Micros, sia negli Stati Uniti che in Italia, perché ci permette di trasferire con più facilità le conoscenze che abbiamo da una nazione all’altra e ci consente di avere maggiore accessibilità ai dati.

In tutte le nazioni, inoltre, i nostri EPOS System sono in grado di interfacciarsi con il nostro gestionale ERP  [N.d.R. software per l’enterprise resource planning], quest’ultimo unico per tutti i mercati.

Anche i sistemi di pagamento ormai si sono molto evoluti: con l’introduzione di POS intelligenti ora si può, oltre che pagare, gestire la transazione e la comanda, velocizzando sicuramente il processo di pagamento senza perdite di tempo per il cliente.

Un altro aspetto legato al rapporto con la clientela è quello relativo ai canali social, da almeno 4/5 anni il loro sviluppo ha completamente modificato le dinamiche con cui ci rapportiamo al cliente. Questo è evidente in tutti i settori, quindi anche noi ci siamo adeguati aumentando di molto la nostra presenza.

Da quanto tempo Obicà usa GetYourBill e su quali sistemi all’interno dei vostri locali (cassa/POS)?

Noi usiamo GetYourBill da inizio 2019 integrato con Oracle POS System e stiamo portando avanti un progetto d’integrazione di GetYourBill con il nostro ERP. L’idea è quella di canalizzare i dati che vengono inviati all’agenzia delle entrate, anche sul nostro software gestionale di contabilità, in modo da velocizzare le attività di rilevazione contabile della fatturazione e dei corrispettivi.

Come si è trasformato il ciclo di gestione della fattura con l’introduzione della fatturazione elettronica?

Siamo passati da una gestione dell’emissione della fattura da remoto, dove sostanzialmente i clienti lasciavano i loro dati e questi poi venivano processati, alla possibilità, con l’arrivo di GetYourBill, di gestire la fattura in tempo reale, dando la possibilità al cliente di un immediato riscontro dell’emissione e dell’invio.

Ora stiamo progettando di veicolare nel nostro ERP tutto il flusso informativo che parte da GetYourBill, quindi dalla cassa, e che va all’agenzia delle entrate. Questo al fine di velocizzare i processi di rilevazione contabile e anche l’aggiornamento dell’anagrafica centralizzata, all’interno dell’ERP, diventerà veloce e agevole.

Quanto è importante a livello amministrativo avere un sistema che, in ogni locale, genera automaticamente il documento partendo dalla comanda presa al tavolo?

Da inizio anno abbiamo rilevato più di dodicimila fatture; l’introduzione dell’obbligo della fatturazione elettronica è stato abbastanza impattante, ma ci sono stati anche dei vantaggi legati innanzitutto nell’avere un’anagrafica centralizzata.
Dopo la prima volta che il cliente viene censito sul punto vendita, sarà poi riconosciuto nei nostri locali sull’intero territorio nazionale, senza la necessità di doverlo registrare nuovamente. L’aspetto più importante è che i dati anagrafici sono verificati e in linea con le informazioni societarie, inviate all’Agenzia delle Entrate.
Ciò diminuisce la possibilità di errore e consente di velocizzare l’emissione della fattura sul punto vendita.

Con oltre 20 locali nel mondo in Italia, Regno Unito, USA e Giappone, si può dire che Obicà abbia conquistato tre continenti grazie a genuinità e originalità. Pensa che, con l’espandersi a livello globale della digitalizzazione dei documenti contabili, porterete GetYourBill con voi?

Nel caso in cui questo avvenisse, sì. GetYourBill è uno strumento che in Italia funziona e, se dovesse cambiare la normativa in materia di digitalizzazione dei documenti fiscali nei mercati dove operiamo, sarebbe sicuramente un’ottima soluzione per noi.

Come migliorerebbe il servizio?

Al momento, sarebbe utile avere la possibilità di trasmettere in maniera veloce le informazioni delle fatture dal punto vendita all’ERP, un problema comune a tutte le catene e a chi opera in questo settore.

Sicuramente un servizio valido sarebbe quello di poter disporre di un’interfaccia con i sistemi delle società che gestiscono la delivery. Parliamo ormai di player che operano su scala mondiale: ad esempio, noi usiamo la stessa società di delivery sia in Italia che nel mercato inglese e avere uno strumento per la gestione delle ordinazioni integrato con le nostre casse sarebbe un valore aggiunto.

Ci sono novità su Obicà che volete condividere con i nostri lettori?

Le principali novità per il nuovo anno saranno sicuramente le nuove aperture che avverranno in Italia e in Regno Unito, proseguendo così il nostro processo di espansione sia a livello nazionale che mondiale.

Print Friendly, PDF & Email